UOMINI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI 2 – Teatro Shalom Empoli

UOMINI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI 2 – Teatro Shalom Empoli

4
188
0
lunedì, 05 febbraio 2018
OrmeView

Il sequel del capolavoro nato dalla penna di Alessandro Capone e Rosario Galli, campione di incassi in tutta Italia e ormai diventato una commedia cult, conquista il pubblico di Empoli al teatro Shalom.

La commedia vede di nuovo come protagonisti quattro amici le cui esilaranti disavventure si dipanano in una commedia in due atti ricca di gag che giocano sui luoghi comuni della convivenza di una moderna Comune dove si sfogano le frustrazioni e le incomprensioni di una vita coniugale che non esiste più.

Per poter goder a pieno della vicenda occorre però fare un passo indietro; l’avvincente storia vede infatti protagonisti Pino, Nicola, Ciccio e Gianni, gli stessi dell’originale piéce scritta nel 1993 e che indaga le vicende tragicomiche di quattro amici che si incontrano ogni lunedì con la scusa di una partita a poker che serve in realtà per dare sfogo a frustrazioni e malesseri familiari.

Il sipario si apre con l’incantevole Pino, la donna di casa del gruppo, intento nell’affrontare i lavori domestici per l’ennesima domenica uggiosa in cui deve prendersi cura degli amici che ospita dalla malaugurata sera di sei mesi prima, quando durante una delle loro partite di poker una bravata ha fatto perdere a tutto il gruppo casa, moglie e famiglia …

I tre conviventi si trovano a fare i conti con i problemi della quotidianità. Il lavoro, le faccende domestiche, i soldi che non bastano mai, le ex vendicative e l’affetto dei figli strumentalizzato in una battaglia all’ultimo colpo.

Sulla scena troneggia un disordine apocalittico scandito solo dalle chiacchiere a mitraglietta dei tre amici. All’improvviso suonano alla porta. Ed ecco di ritorno Gianni, il quarto amico, disilluso dopo la fuga d’amore che lo ha messo in scacco con la legge e con gli amici.

Dopo i messaggi in segreteria dell’ex moglie di Ciccio che non gli fa vedere i bambini, ecco che arriva anche la telefonata della ex di Pino che lo manda profondamente in crisi rendendolo protagonista di una delle scene più esilaranti dello spettacolo.  Spaventatissimi, non riuscendo a contattare un medico, gli uomini si affidano allora all’ex  moglie di Ciccio che gli assicura che nel giro di breve tempo manderà un dottore di sua fiducia a visitare il padrone di casa.

È così che ai quattro uomini protagonisti della pièce si aggiunge, come di prassi, la figura di una donna sexy e spregiudicata, la dottoressa Livia Sodo che, pilotata dalle mogli, porterà un po’di scompiglio in casa.

La donna mescola ancor di più le carte di un infinito poker tra maschi e femmine snocciolando diagnosi del tutto inventate con un fare seducente e provocante che rimetterà “gli uomini sull’orlo di una crisi di nervi” di fronte alle proprie responsabilità…

Interpretata magistralmente da uno strepitoso cast formato da Aldo Sassi, Lorenzo Spiri, Andrea Zacheo, Alessandro Fornari, Federica Tabori per la regia di Guido Ferrarini, la commedia non delude. Impareggiabile la professionalità e la bravura di tutti i protagonisti che hanno dato una connotazione umana a personaggi che avrebbero altrimenti rischiato di essere considerati mere caricature.

Da vedere.

 

Giusi Alessandra Vaccaro

 

Lascia un commento