OrmeRadio

24/7 On Air!

Traccia corrente

Titolo

Artista


EXTREMA LIVE – 19 Febbraio 2016 – Cycle Calenzano (FI)

Scritto da il 28 Febbraio 2016

Ci sono momenti della vita che restano impressi nella memoria e nel cuore e tra i miei ci sono due concerti:
Quello dei Guns’ n’ Roses del 27 Giugno 1992 a Torino, allo Stadio delle Alpi e quello dei Metallica, del 22 Giugno, sempre allo Stadio delle Alpi, un anno dopo, nel 1993.
Forse perchÈ ero poco pi˘ che una bambina, forse perchÈ erano i primi anni ’90, ancora impregnati di quella irripetibile magia che ha accompagnato gli anni ’80, ma il ricordo di quella piovosissima giornata estiva Ë ancora vivo in me come se fosse successo ieri.
Avevo addosso dei vecchi jeans strappati, una t-shirt nera ed i miei anfibi da battaglia.
Otto interminabili ore di pioggia, musica ed energia… ed Ë stato proprio allora che ho visto per la prima volta gli EXTREMA in concerto.
Erano l’unico gruppo Italiano ad esibirsi, insieme a mostri sacri come i Cult, i Suicidal Tendencies e i Megadeth.
Guardavo quei quattro ragazzi, poco pi˘ grandi di me, che suonavano davanti a quella marea infinita di persone con occhi pieni di ammirazione e se devo essere sincera, anche con una punta di sana invidia.
Penso che quei giovanissimi EXTREMA, non si rendessero conto di stare entrando di diritto a far parte di un bellissimo Capitolo della Storia del Metal.

19 Febbraio 2016, sono passati 23 anni e mi ritrovo seduta difronte a Tommy Massara, chitarrista e fondatore proprio degli EXTREMA ed Ë inevitabile non pensare a quel lontano 22 Giugno e chiedermi che avrebbe pensato quella ragazzina che scapellava sotto il loro palco, cercando di non farsi travolgere ogni volta che partiva un pogo, se gli avessero detto che un giorno si sarebbe trovata seduta allo stesso tavolo proprio con uno dei componenti storici del gruppo che stava guardando adorante!?!
Sicuramente non ci avrebbe mai creduto!!!
A dire il vero, Tommy Massara non Ë molto cambiato dal 1993, sembra sempre un ragazzino uscito da qualche Video Clip Metal degli anni ’80, i suoi occhi trasmettono un’energia coinvolgente.

Parte l’intervista… che molto gentilmente ha concesso a noi di METALDETECTOR, dove ci racconta a grandi linee della Discografia del gruppo, dell’attuale formazione e di qualche ex componente.
Tommy Ë disponibile, bello, simpatico, gentile, brillante… (Non credevo che esistessero ancora uomini cosÏ) e nonostante io sia logorroica per natura, resto incantata da quello che dice e l’ascolto in religioso silenzio. Il Rock come filosofia e stile di vita, avrei voluto baciarlo, non potrei essere pi˘ d’accordo!!!
(Per chi volesse ascoltare integralmente la bellissima chiacchierata che abbiamo fatto con questo grandissimo Rocker, basta andare sul sito di Orme Radio – www.ormeradio.it). Qualche foto ed i saluti, purtroppo il tempo Ë volato.

DSC_0009

Dopo un’ora circa gli EXTREMA salgono sul palco del CYCLE di Calenzano (FI) e ci fanno sognare.
Tommy Massara, reduce dalla nostra intervista, alla chitarra, Gabri Giovanna al Basso, uno scatenato Francesco La Rosa alla Batteria ed un bravissimo e un pÚ nostalgico “GL”, Gianluca Perotti, alla voce.
Questi quattro ragazzi non si risparmiano, si ha quasi l’impressione di trovarsi davanti ad un tornado e la partecipazione del pubblico per tutta la durata del live Ë sorprendente. Tra i brani che mi hanno colpito maggiormente ci sono: “Pyre Of Fire” tratto dall’album “The Seed of Foolishness”, un pezzo veramente graffiante ed incisivo eseguito alla perfezione. “The Positive Pressure of Injustice”, cattiva, potente che ricorda inevitabilmente il sound e lo stile dei grandi “Pantera”. “No social life
Why waste my time I got yours, you got mine…”, questa Ë “Money Talks”, bellissima e convolgente. E’ stato veramente toccante quando hanno eseguito una tiratissima “Ace of Spades”, sul finale, con un doveroso brindisi in memoria del grande Lemmy, trascinando il pubblico in un pogo selvaggio, non ho resistito neppure io e nonostante i tacchi alti, mi sono lanciata nella mischia!!!
Un bellissimo concerto, che ha messo in risalto l’entusiasmo di questa inossidabile band, che ha ancora tanta voglia di stupire e di suonare.
Splendidi e potenti i riff di chitarra di Tommy Massara, rabbiosa e pulita la voce di “GL”, vocalizzi tirati allíestremo, con cui incita il pubblico, che passa da poghi sfrenati a momenti di calma apparente. Encomiabile la parte ritmica, la batteria Ë precisa come un orologio Svizzero e sincronizzata al secondo con un basso sempre perfettamente presente. Se mi chiedessero di descrivere gli EXTREMA le prime due parole che mi verrebbero subito in mente sarebbero: “passione” e “tenacia”.
Unica nota dolente della serata i presenti, (non pochi, ma neppure il pubblico delle grandi occasioni che mi aspettavo).
Per gli assenti, credetemi, Vi siete persi veramente un grande spettacolo!!!

Grazie EXTREMA, spero di rivedervi presto!!!

Articolo a cura di: Ursula Coppolaro (Mandy Von Vixx) Metaldetector

Foto a cura di Laura Pasquinelli – Awasen Studio

[gallery_bank type=”images” format=”masonry” title=”true” desc=”false” responsive=”true” display=”all” sort_by=”random” animation_effect=”” album_title=”true” album_id=”3″]