OrmeRadio

24/7 On Air!

Traccia corrente

Titolo

Artista


Didattica digitale: VoipVoice in aiuto alla Scuola di Capraia e Limite

Scritto da il 11 Marzo 2020

La didattica non deve fermarsi a causa del Corona Virus. Ecco il primo tentativo di didattica a distanza della nostra zona, con l’appoggio delle istituzione e delle imprese locali. Un esempio virtuoso che cerca di limitare i disagi causati ai giovani alunni dalle interruzioni didattiche.

Didattica digitale: VoipVoice in aiuto alla Scuola di Capraia e Limite

Montelupo Fiorentino (FI) – L’eccezionale situazione sanitaria di questo periodo ha richiesto misure precauzionali molto rigide, come la sospensione di tutte le attività didattiche, per poter garantire il primario diritto alla salute. Per poter tutelare un ulteriore diritto, quello all’Istruzione, Angela Di Donato, Dirigente Scolastico dell’Istituto di Capraia e Limite Enrico Fermi, ha dato il via alla didattica on line per le alunne e gli alunni della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Il servizio è stato messo a disposizione da VoipVoice e organizzato da Inside Factory con tecnologia 3CX. “Come genitore mi sono subito preoccupato di come avrebbero affrontato questa situazione così strana per tutti i ragazzi che devono passare un lungo periodo senza lezioni, senza professori, senza i loro amici, magari lasciati soli davanti a TV o Smartphone – ci racconta Simone Terreni, Managing Director di VoipVoice – Visto che la scuola di mia figlia aveva manifestato la volontà di attivare fin da subito l’Educazione a Distanza con grande coraggio, come azienda abbiamo messo a disposizione le nostre competenze per cercare di fornire gratuitamente uno strumento professionale per poterlo fare.”

Le disposizioni ministeriali impartite dalla Nota 06 marzo 2020, n. 278 invitano gli istituti scolastici ad attivare la didattica a distanza. “Questa è una modalità di lezione rivoluzionaria per la scuola, fortunatamente ho un team che mi segue. – commenta la Dirigente Scolastica Angela Di Donato – Volevamo garantire la continuazione dell’attività scolastica, organizzandoci in maniera coordinata e sistematica. L’esigenza principale era soprattutto di evitare la semplice trasmissione di compiti ed esercitazioni, senza alcuna forma di contatto, e di supportare, invece, le lezioni a distanza con video, presentazioni, registrazioni, chat di discussione e qualunque altra forma di interazione possibile attraverso il web.” Come si legge nella toccante lettera aperta della Dirigente ai suoi alunni, “per adesso, l’unico modo per rimanere in contatto e per stare vicini, anche se da lontano, è questo”.

Dopo una complessa organizzazione svolta nel weekend appena trascorso, da inizio settimana le lezioni hanno preso il via per tutte le classi della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I Grado, con una durata di circa 30 minuti ciascuna, un nuovo calendario e nuove turnazioni. Emergono la grande partecipazione delle maestre, la collaborazione dei genitori e soprattutto l’entusiasmo degli alunni, ormai nativi digitali al 100%.

“È la prima volta anche per noi. – continua Terreni – sicuramente la situazione ci ha costretto in poco tempo a trovare una soluzione tampone ma da sempre crediamo nella Digitalizzazione e speriamo che questo tentativo didattico possa permettere una maggiore dimestichezza con le tecnologie a professori e alunni, per accelerare un’Alfabetizzazione Digitale necessaria al nostro Paese. Un grazie particolare va alla Dirigente Scolastica, alle Professoresse e alle Maestre che ci hanno dato questa opportunità e che hanno saputo mettersi in gioco. E un grazie va anche ai miei collaboratori che hanno lavorato di sabato, di domenica e fino a notte fonda per permettere tutto questo. Quando una comunità si unisce per il bene dei propri giovani getta le basi per il futuro.”