Arte

Yves Tumor: black music, glamour e sperimentazione

today5 Luglio 2022

Background
share close

Misterioso, tormentato, schivo, ma allo stesso tempo geniale e affascinante. Artista afroamericano originario di Knoxville, Tennessee, osannato dalla stampa specializzata e non solo, Yves Tumor, al secolo Sean Bowie, è praticamente una stella del panorama musicale internazionale.
Con Jackie  – quello che è il suo singolo più famoso –  è stato incluso da Pitchfork tra le migliori 25 canzoni del 2021, Crushed Velvet è invece canzone dell’anno per la rivista Vogue ma anche una delle migliori tracce indie del 2021 secondo Spotify.

Partendo da queste premesse, è impossibile non pensare al concerto di Yves Tumor – previsto per domenica 10 luglio all’Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale, nell’ambito dello spazio estivo Ultravox Firenze –  come ad uno degli appuntamenti più attesi dell’estate.
Si tratta del terzo dei cinque eventi speciali pensato per festeggiare il 50° anniversario di Musicus Concentus, associazione fondata nel 1972, che in questo specifico concerto si avvale dell’importante collaborazione con Disconnect.

Yves Tumor negli ultimi anni ha reinventato la pop music dandole un nuovo slancio grazie al suo stile che attraversa rock, psichedelia ed elettronica. Partendo da questi presupposti mescola moderazione e caos restituendo l’insieme con espressiva chiarezza. Diluisce la realtà dando significato all’astratto, permettendo così che sia visto e sentito come un’armonia.

Nel 2018 pubblica sulla prestigiosa etichetta Warp l’album Safe In The Hands Of Love, a cui segue l’acclamato album del 2020 Heaven to a Tortured Mind.
Il suo ultimo EP, The Asymptotical World, è co-prodotto dall’ingegnere e collaboratore di lunga data Yves Rothman, è uscito nel 2021 per Warp ed include il meraviglioso e sopracitato singolo “Jackie”,  scritto e prodotto a quattro mani da Yves Tumor e Chris Greatti (Yungblud, Poppy).

Che dire poi dei suoi live? I suoi tour registrano spesso il tutto esaurito.  In un recente report di un suo concerto, il The Guardian parla di uno show crudo e caleidoscopico, di una folla adorante e di un artista “on the verge of lift-off”, e cioè sul punto di decollare.  Le cronache musicali ci parlano di un artista dall’intrigante presenza scenica, capace di mettere d’accordo pubblico e critica. Il noto giornale britannico si spinge oltre e afferma: “Yves Tumor’s star is born”. Difficile dargli torto.
Come se non bastasse, ha definito la sua recente performance al Glastombury Festival tra le più memorabili di questa edizione.

In apertura, in aggiunta,  il live set ibrido del norvegese Varg2TM. A cavallo tra industrial e ambient, la sua musica ha ormai una riconoscibilità più che affermata, il norvegese ha saputo infatti forgiare un suo stile personale, una techno caratterizzata da beat ovattati, e talvolta acid, profondi e calibrati. Con Anthony Linell dirige la Northern Electronics, etichetta con la quale porta avanti progetti sperimentali come la Nordic Flora Series. Da segnalare inoltre la sua collaborazione con l’artista Croatian Amor e con la label danese Posh Isolation.
Artista fuori dagli schemi e lontano anni luce dalla “dj culture”, nel maggio del 2022 è uscito con Lonestar Pandemonium su YEAR0001: un Ep eccezionale sia per le cuffie che per il dancefloor.

Inizio concerto ore 21:00
Ultravox Firenze – Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale
Parco delle Cascine – Firenze

ingresso 25 € + d.p biglietti disponibili su
www.boxol.it/musicusconcentus/it/event/yves-tumor-anfiteatro-delle-cascine–ultravox-firenze/393312

Maggiori informazioni www.musicusconcentus.com

Written by: Francesco Marinelli

Rate it

Previous post

Eventi

Disconnect e Musicus Concentus tornano a Firenze dal 18 Febbraio con una rassegna di avanguardie musicali e contemporaneità

Torna Disconnect <code>, la rassegna frutto della collaborazione fra Musicus Concentus e Disconnect. Anteprima di una stagione concertistica davvero importante: nel 2022 infatti Musicus Concentus -  l’associazione fondata nel 1972 con l’intento di costituire un centro stabile di attività musicale a Firenze e in Toscana - compie 50 anni.  In questa annata speciale, dopo 2 anni di false ripartenze e chiusure improvvise che hanno falcidiato il settore della musica dal […]

today4 Febbraio 2022


0%