Sarajevo Rewind 2014>1914 – Il film

Sarajevo Rewind 2014>1914 – Il film

Like
178
0
venerdì, 23 marzo 2018
OrmeView

Cosa ha significato Sarajevo per il Novecento?
Come vivono oggi i paesi dell’ex Jugoslavia il rapporto con la memoria storica?
Sarajevo Rewind è un film che ripercorre le vite e le strade di due personaggi completamente diversi ma che il destino ha unito, l’Arciduca Francesco Ferdinando d’Asburgo e Gavrilo Princip.
Il film ideato, realizzato e interpretato da due storici Eric Gobetti e Simone Malavolti ripercorre due viaggi, da Vienna a Sarajevo quello di Francesco Ferdinando (Eric Gobetti) e da Belgrado a Sarajevo quello di Gavrilo Princip (Simone Malavolti).
E’ un viaggio nella storia d’Europa.
Della casata degli Asburgo sappiamo molte cose, ma la figura di Francesco Ferdinando era nell’ombra a inizio del novecento e rimane tutt’ora semi sconosciuta ai più.
Gavrilo, ragazzo di origine serba ma nato in Bosnia di origini poverissime studiava a Belgrado dove era entrato in contatto con il movimento Giovane Bosnia sognando una unità dei popoli slavi senza il giogo di un impero sulle spalle.
Il 28 giugno 1914 i loro destini si incrociano, Gavrilo uccide Francesco Ferdinando e la moglie Sofia e di quello che succede dopo sappiamo più o meno tutto.
Ma cosa rimane di queste due figure in Austria, in Serbia e in Bosnia Erzegovina?
Una figura sconosciuta e mai celebrata quella di Francesco Ferdinando, probabilmente famosa nel mondo più per il nome che un gruppo rock inglese ha dato alla propria band, i Franz Ferdinand che per quello che ha rappresentato prima di essere ucciso.
Una figura controversa invece quella di Gavrilo Princip, venerato ai tempi di Tito precursore della lotta degli slavi del sud, oggi eroe serbo in Serbia, terrorista e ideatore del concetto di Grande Serbia in Bosnia Erzegovina.
Il film auto- prodotto ed autofinanziato, è stato realizzato grazie ad una campagna di crowdfounding.
Dal film è nato un libro e i viaggi di Franz Ferdinand e Gavrilo Princip si continuano a raccontare, anche a qualche anno di distanza dalla ricorrenza del centenario.
Cosa mi ha affascinato di questo racconto? La percezione che oggi abbiamo dei protagonisti, involontari (o forse no?!?) dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, che ha dato l’incipit per tutte le guerre combattute in Europa e non solo.
La figura di Gavrilo, eroe conteso e quella di Francesco Ferdinando, Aburgo dimenticato; i Balcani, regione così vicina che abbiamo voluto allontanare dal nostro immaginario, luogo dalle mille sfaccettature, forse per questo così carico di storia da non sottovalutarlo neanche oggi, cento anni dopo l’attentato che scatenò la Prima Guerra Mondiale. Luogo che se lo scopri ti ritrovi ad amarlo, incondizionatamente…nonostante le contraddizioni evidenti.
Per seguire le proiezioni del film qui il link della pagina FB di Sarajevo Rewind 2014>1914:
https://www.facebook.com/sarajevorewind2014/

Francesca Scappini

Comments are closed.

Privacy Policy